Cosa fare per…

Possono donare il sangue tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni ed in buona salute.
Per la donazione del sangue occorre recarsi presso il Servizio Trasfusionale dell’Ospedale Pausilipon SIT (Via Posillipo n. 226, secondo piano) dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 11.30.
Il potenziale donatore viene sottoposto a visita ed accertamenti tesi a stabilirne l’idoneità.
Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al numero: 081/2205515

In Italia da anni è possibile raccogliere e conservare le cellule staminali del cordone ombelicale donate per uso allogenico, cioè altruistico, presso strutture pubbliche denominate “Banche di Sangue di Cordone Ombelicale”, che costituiscono la Rete italiana delle banche per la conservazione di sangue da cordone ombelicale, secondo criteri riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale. Tutte le Banche di sangue cordonale operanti nel mondo, inviano, anche attraverso i rispettivi registri nazionali, informazioni sulle cellule staminali in esse conservate, a un Registro Internazionale, al quale accedono tutti i Centri Trapianto di midollo osseo per la ricerca di un donatore compatibile con un paziente in attesa di trapianto.

Il Decreto ministeriale 18 novembre 2009 “Disposizioni in materia di conservazione di cellule staminali da sangue del cordone ombelicale per uso autologo-dedicato” consente:

  • la donazione per uso allogenico, cioè in favore di persone diverse da quelle da cui le cellule sono prelevate, a fini solidaristici, in strutture pubbliche a ciò preposte
  • la conservazione di sangue da cordone ombelicale per uso dedicato al neonato stesso o a consanguineo

In Italia da anni è possibile raccogliere e conservare le cellule staminali del cordone ombelicale donate per uso allogenico, cioè altruistico, presso strutture pubbliche denominate “Banche di Sangue di Cordone Ombelicale”, che costituiscono la Rete italiana delle banche per la conservazione di sangue da cordone ombelicale, secondo criteri riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale. Tutte le Banche di sangue cordonale operanti nel mondo, inviano, anche attraverso i rispettivi registri nazionali, informazioni sulle cellule staminali in esse conservate, a un Registro Internazionale, al quale accedono tutti i Centri Trapianto di midollo osseo per la ricerca di un donatore compatibile con un paziente in attesa di trapianto.

La Donazione de Sangue del Cordone Ombelicale, è un atto di immensa solidarietà verso la collettività, volontario, gratuito ed anonimo, che viene proposto a tutte le gestanti che accedono alla struttura ospedaliera. Da anni l’Ospedale Buon Consiglio Fatebenefratelli di Napoli è impegnato in questa mission di solidarietà e l’esperienza acquisita in tal campo fa dell’Unità Operativa di Ostetricia un centro di riferimento nazionale per l’appropriatezza delle procedure messe in atto e la qualità delle unità di sangue cordonale raccolte. E’ possibile anche effettuare donazioni dedicate del sangue cordonale, da destinare cioè, ad un fratellino o sorellina affetto/a da una patologia per la quale è provata l’utilità terapeutica del trapianto di delle cellule staminali  emopoietiche contenute del sangue raccolto (anemia di Fanconi e alcune forme di leucemie). Se richiesta e svolte le procedure di legge è possibile la raccolta autologa del sangue cordonale.
Le donatrici compilano un modulo anamnestico nel quale forniscono dati sanitari propri e del partner e sottoscrivono un consenso informato. Alla madre donatrice si richiede l’impegno, se contattate per raccomandata o telefonicamente, a ripetere un prelievo ematico.
La donatrice verrà invitata a presentarsi presso il punto nascita (Ospedale FBF) o presso l’ospedale Pausillipon, sede della BaSCO (Banca del Sangue del Cordone Ombelicale).
In quella stessa occasione la madre presenterà un certificato di buona salute del neonato redatto dal proprio pediatra di fiducia.

Secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 29 aprile 2010, rimane in vigore la possibilità di esportare a proprie spese, il campione di sangue prelevato dal cordone ombelicale ad uso autologo per la conservazione presso banche operanti all’estero. L’accordo, operativo dal 1 luglio 2010, prevede che il nulla osta all’esportazione sia rilasciato dalla Regione o Provincia autonoma territorialmente competente secondo le modalità previste dalla norma stessa.

Non occorre prenotazione ma basta presentarsi allo sportello CUP sito al piano terra muniti di impegnativa per gli esami convenzionati, oppure in solvenza. Effettuata la registrazione si può accedere alla sala prelievi situata al piano seminterrato. Le analisi si possono effettuare dal lunedì al sabato dalle 7:30 alle 9:30.

La CONSULENZA GENETICA e le ANALISI GENETICHE DI LABORATORIO si effettuano previo appuntamento telefonico presso il Laboratorio Analisi dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 10:00 al numero 0815981400.

è  possibile prenotare le visite o ecografie pediatriche al CUP dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 18:30 e il sabato dalle 8:00 alle 12:30 telefonando al n. 081 5981806 o recandosi allo sportello negli stessi orari.

L’ ufficio ricoveri è aperto dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 15:00.

Per le visite in convenzione al momento della prenotazione è necessaria prescrizione redatta dal medico di base sull’apposito modulo del ricettario regionale.

È possibile effettuare prenotazioni anche tramite il servizio prenotazioni online del sito dell’Ospedale.

Tutte le Unità Operative utilizzano una procedura informatizzata per l’inserimento in lista di attesa dei pazienti che devono essere sottoposti a ricovero o ad intervento programmato.

I pazienti vengono inseriti in lista di attesa presso gli ambulatori della disciplina di riferimento o presso i reparti di afferenza.

Per informazioni relative alle liste di attesa occorre rivolgersi presso l’Ufficio Ricoveri sito al piano terra (ingresso Pronto Soccorso) aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 15:00.

Le visite specialistiche possono essere prenotate  telefonicamente al n. 081 5981806 (in convenzione) dalle 8:00 alle 14:00 dal lunedì al venerdì, per le prestazioni in libera professione (intramoenia) al n. 081 5981870 tutti i giorni dalle 14:00 alle 19:00 o recandosi personalmente allo sportello dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 18:30, sabato dalle 8:00 alle 12:30.

Gli esami radiologici ed ecografici debbono essere prenotati o telefonando 081 5981806 (in libera prof. 081.5981870) dalle 13:00 alle 19:00 dal lunedì al venerdì) o presso lo sportello del servizio dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 18:30, sabato. 8:00 – 12:30.

Lo sportello del laboratorio analisi è aperto:

– per gli esami in convenzione: dal lunedì al venerdì dalle 7:40 alle 9:30

Non occorre prenotazione ma basta presentarsi alle casse CUP muniti di impegnativa per gli esami convenzionati.

Il 18 maggio 1997 è entrata in vigore la legge n°127 del 15/05/1997. Prima di questa riforma, soltanto l’ufficiale di stato civile del Comune di nascita poteva ricevere la relativa dichiarazione di nascita. Attualmente ciò può essere fatto anche presso il “centro di nascita”, cioè presso l’ospedale dove è nato il bambino, davanti al Direttore Sanitario. Quest’ultimo ha delegato una persona addetta della direzione sanitaria, l’ ASSISTENTE SOCIALE, che si occupa di riceve la dichiarazione e trasmettere la stessa all’ufficiale di stato civile.

1a fase:

ATTESTAZIONE DI NASCITA

Attestazione di nascita ai sensi dell’art.8 del D.P.R. 403/98

Viene redatta da parte dell’ostetrica che ha assistito al parto e consegnata al padre o alla madre.

2a fase:

DICHIARAZIONE DI NASCITA

COSA FARE

Quando avviene una nascita e dopo l’attestazione da parte dell’ostetrica, è obbligatorio fare la dichiarazione di nascita per l’iscrizione del nuovo nato nel registro comunale dello stato civile.

CHI FA LA DICHIARAZIONE

Possono fare la dichiarazione di nascita:

  1. uno qualsiasi dei due genitori, se coniugati,
  2. entrambi i genitori, se non coniugati,
  3. un medico o un’ostetrica che abbia assistito al parto, se il bambino non è riconosciuto dai genitori.

DOVE

La dichiarazione di nascita può essere rilasciata presso:

  • il Comune o la Circoscrizione di residenza della madre,
  • il Comune o la Circoscrizione nel cui territorio è avvenuta la nascita (i nati nell’Ospedale Fatebenefratelli da non residenti nella città di Napoli possono essere dichiarati presso la Circoscrizione di Posillipo),
  • il centro di nascita, cioè presso l’ospedale dove è avvenuta la nascita.

COME

La dichiarazione può essere rilasciata:

  • con l’attestato di nascita originale compilato dall’ostetrica,
  • con la carta di identità valida,
  • al Comune, entro dieci giorni dalla nascita;
  • in Ospedale, entro tre giorni dalla nascita.

Il Centro di Dichiarazione Nascite è situato presso l’Assistenza Sociale.

Si può registrare la nascita del proprio bambino presso l’ufficio del Centro Nascite presente in Ospedale. Tale ufficio è aperto per informazioni dal lunedì al venerdì 09:00 – 13:00.
Per informazioni sulla procedura rivolgersi direttamente all’ufficio o al numero telefonico 081.5981294  negli orari di apertura al pubblico.

La richiesta della copia di cartella clinica ed il relativo pagamento (al momento della richiesta) devono essere effettuati presso il CUP dal lunedì al sabato ore 7:30 – 18:30 ed il sabato ore 7:30 – 12:30.

Il ritiro della copia di cartella clinica deve essere effettuato esclusivamente dall’intestatario o da suo delegato munito di delega scritta e fotocopia di documento di riconoscimento dell’intestatario.

Se l’intestatario è minorenne o interdetto, la copia di cartella deve essere rilasciata esclusivamente ai genitori o al tutore legale.

Nel caso di pazienti deceduti la copia della cartella clinica può essere consegnata agli aventi diritto ovvero agli eredi diretti previa esibizione di idonea certificazione.

La copia di cartella clinica si ritira presso lo sportello del CUP dal lunedì al venerdì dalle ore 11:00 alle ore 18:30 e il sabato dalle ore 8:00 alle ore 12:30.

La richiesta copia ed il ritiro avvengono presso lo sportello del CUP negli stessi orari indicati per la cartella clinica. Il pagamento del servizio presso gli sportelli CUP si effettua al momento della richiesta.

La richiesta viene effettuata presso il CUP nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì ore 7:30 – 18:30, sabato ore 8:00 – 12:30 ed il ritiro degli esami a carico del SSN  sempre presso il CUP dal lunedì al venerdì ore 11:00 – 18:30 e il sabato ore 8:00 alle 12:30.

Il pagamento avviene al momento della richiesta.

Il certificato di ricovero può essere richiesto dal paziente o da suo delegato durante il ricovero o alla dimissione.

Il certificato di ricovero si ritira presso lo sportello del CUP.